Accedi



Kindergarten and Primary School

 

It is a pleasure to welcome you to the II Circolo Didattico of Castel Volturno.

We hope that very soon you will discover and appreciate the professionalism and dedication of our teachers and our school personnel and that you will become integrated rapidly into the school community.  To succeed, we invite you to develop your contacts with teachers and the other parents

All the bonds of relationship and the respect that we are able to create will be a source of mutual enrichment and a uniquely valuable experience for all of us.

 

 

Kindergarten and Primary School

 

Registration

Parents may have information about registration at the School Office (Segreteria) from 10.00 to 12.30, every day except Saturday, or about school organization asking Mrs. Anna De Franco (Sportello Famiglie) on Tuesdays, from 3.00 p.m. to 4.30 p.m.

Documents. Parents must provide the required below listed documents to our school registrar.

  1. For incoming children entering the Kindergarten or the 1st grade: Birth Certification or Parent’s Passport or a self-certification declaring their parental authority.
  2. Immunization Records.
  3. In case of incoming from other school, you need a “Nullaosta” (authorization to enrol the child in a new school, given by the old school). Our school will provide to ask the previous school for child’s School Records.

 

Insurance

Children are covered by a basic policy paid for by Public Italian School but an additional policy can be subscribed by parents. Teachers give information in the beginning of the School Year.

 

Transportation

The “Comune” (Town Council) of Castel Volturno offers a transortation service. Information is available at the School Office of Castel Volturno (Ufficio Pubblica Istruzione).

 

Kindergarten

Children from 3 to 5 years of age are enlisted. They will be accepted following a list of availability, giving priority to older children previously enrolled.

The curriculum of Kindergarten improves adaptation to Primary School through emphasis on socialization activities.

School begins at 8.30 a.m. and children go home at 4.30 p.m., from Monday to Friday.

They have lunch at midday, provided by a Food Service whose tickets are sold at the Comune and whose price depends on family’s economical situation (yearly income). Children must give their teacher their own ticket every morning before 8.30.

Children take part in activities which are planned by teachers in the beginning of the School Year, includine, school parties, sporting games and excursions.

 

Primary School

Italian Primary School accepts pupils from 6 to 10 years of age but children turning 6 before the end of April can attend the 1st grade.

Italian Primary School consists of 5 years grades:

a “monoennio”, the 1st grade;

a “primo biennio”, the 2nd and the 3rd grade;

a “secondo biennio”, the 4th and the 5th grade.

Our pupils follow the lessons for 30 hours weekly, from 8.30 a.m. to 1.30 p.m., every day from Monday to Saturday.

School Organization is supported by the “Consiglio di Circolo”, a committee elected in plenary meeting in the beginning of the School Year, where parents, teachers and school personnel are represented by their members. The “Consiglio di Circolo” decides about school time organization and gives assent to various initiatives as excursions or extracurricular activities.

Besides, there is a member representing parents in another committee too, the “Consiglio d’Interclasse”. He/she is elected in a plenary meeting by parents, in the beginning of the school year. He/she is delegated to take part to the “Consiglio d’Interclasse” meetings (one parent for each class and all the teachers working on that grade). This member, called “Rappresentante di classe”, is the first connection between parents and teachers in every day school life.

Please, even if you don’t want to propose yourself as a member, you are invited to partecipate in the election and keep in touch with your “Rappresentante”.

In this kind of organization of parents and teachers, we try to help serve the needs of children and school. It’s a partnership of growth and learning and it encourages parents’ involvement in the public school.

 

The Educational Program

Every year, teachers draw up an educational program, specific for each grade, referring to the general directives given by the Ministry and fitting the particular needs of our schoolchildren.

 

Each class has its own teacher, called “insegnante prevalente” for all the subjects (Italian Language, History, Geography, Social Studies, Maths, Science, Art (Educazione all’immagine), Music (Educazione al suono e alla musica), Gymn (Educazione motoria).

English Language is taught by the same teacher if qualified or by another teacher, a specialist. In the 1st grade, pupils have 2 English lessons a week; from the 2nd to the 5th grade they have 3 lessons a week.

Italian Ministry provides to a 2 hours weekly lesson of Catholic Religion and this is an optional subject.

Some laboratories are held by other teachers: a linguistic laboratory and a computer laboratory complete the school time of 30 hours a week.

 

Intracurricular and extracurricular activities

Other activities are planned by teachers during the school year, projects promoted by our own school or by the regional fund designed to our Area, called “Area a rischio e a forte processo immigratorio”.

As a matter of fact, our territory lives many diseases caused by the irregular and continuous fluctuation of the inhabitants, people coming from other areas or from other countries. For this reason we need to strenghten our curriculum for incoming pupils. A steady control of our pupils’ skills and needs let us improve our curriculum and plan intra/extracurricular activities in order to obtain cognitive and social goals.

In the beginning of every school year, among intracurricular projects, our school presents the “Progetto Legalità” (Education to Legality), which emphasizes the growth and preservation of a democratic society and the interdependency of the world. The project is designed to provide pupils with learning experiences which will aid in the development of knowledge, skills, values and attitudes necessary for participation as citizens in a culturally diverse, democratic society. This project promotes the awareness of rules and laws as regulators of democracy and the respect of different cultures and personalities, educating children to recognize the difference as richness, not inequality.

 

Opportunities for pupil partecipation in extracurricular activities are considered a very important part of a child’s school life. The activity program at school provides encouragement and guidance in these activities. Foreign pupils can have new opportunities to engage in a better quality of Italian language, increasing their cognitive abilities and their socialization. Language acquisition occurs in meaningful communicative contexts that carry significance for the child. His partecipation to extracurricular projects, where games, fun and friendship are more marked than in other learning activities, makes him an active constructor of meaning rather than passive receiver of vocabulary and information. Moreover, parents will have an opportunity to grow interculturally with their youngsters.

 

The following activities are routinely offered:

Drama ; Arts and Crafts; Sport Games and Competitions; a partecipation of a representative school team to the NATO …;

The activities take place after school, in the afternoon, from 1.30 to 4.30, once or twice a week, usually starting in February and ending in June. In those days, children enrolled in a project will take their own lunch from home.

Our usual dates:

on Christmas: Songs, Dances and Plays;

on Carnival: Fancy Dress Parties;

on “Legality Days”(21/03/10 and 31/05/10): Drawings and Pictures Exhibitions;

at the end of the School Year: Musical Performances, Plays and Competitions.

 

Evaluation

Teachers will produce a report card on pupil’s achievements in every subject. Child’s behaviour in every day school life will be evaluated as any other subject or activity. Low marks (till number 5) indicate inadequacy in the achievement of a goal; marks from 6 to 10 denote a more and more full achievement of a goal. Children’s report cards are presented to parents at the end of the 1st and the 2nd “Quadrimestre” (four months period), usually in January and in June. Parents can have information on their child’s improvement and behaviour attending the meetings or making a date with teachers. You can meet teachers at school on Tuesdays, from 2.30 to 4.00, when they work at their weekly programs revision

Attendance

Each school works out own calendar in the beginning of the School Year.

We must have not less than 200 days of school a year.

Schools generally open on the 2nd week of September and close on the 2nd week of June.

There are some closing days on Religious and Civil festivities: November 1st; December 8th; Christmas Holidays (two weeks); February 11th; Easter Holidays (about 1 week); April 25th; May 1st; June. 2nd.

Other few days could be given when a festivity is near a weekend; school could be closed for extraordinary works of maintenance of the buildings or for sanitary measures.

A pupil must attend not less than 2/3 of the school year. When a child has been away from school for more than 5 days, parents must provide a medical certificate which states his/her good health.

In Kindergarten, a child who doesn’t attend school for more than 30 days will have his name crossed off the list.

 

 

 

We wish you a fruitful and enjoyable stay in our school as well as a great deal of job satisfaction to the teachers who have chosen one of the finest professions - that of educating children.

 

 

 

Benvenuti nel II Circolo Didattico di Castel Volturno!

Ci auguriamo che presto scoprirete ed apprezzerete la professionalità e l’impegno dei nostri docenti e del nostro personale scolastico e vi possiate integrare rapidamente nella comunità scolastica.

Affinché ciò avvenga, v’invitiamo a sviluppare i contatti con gli insegnanti e con gli altri genitori.

Tutti i rapporti d’interazione e rispetto che si realizzeranno saranno fonte di reciproco arricchimento e un’esperienza valoriale unica per tutti noi.

 

Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

Iscrizione

I genitori potranno ricevere informazioni presso la Segreteria, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 12.30 o notizie sull’organizzazione scolastica rivolgendosi all’ins. Anna De Franco (Sportello Famiglie) il martedì, dalle ore 15.00 alle ore 16.30.

Il nostro Dirigente Scolastico, dott. Nicoletta Fabozzi, riceve i genitori il martedì ed il giovedì, dalle ore 11.00 alle ore 12.00.

 

Documenti

I Genitori dovranno provvedere ai documenti sottoelencati per procedere all’iscrizione:

  1. Per i bambini che si iscrivono la prima volta alla Scuola dell’Infanzia o alla prima classe della Scuola Primaria: certificato di nascita oppure passaporto del genitore oppure autocertificazione che dichiari la patria potestà.
  2. Certificato di vaccinazione.
  3. In caso di alunno trasferito da altra scuola, è necessario il nullaosta rilasciato dalla scuola precedente. La nostra scuola provvederà a richiedere la documentazione dell’alunno alla scuola.

 

Assicurazione

Gli alunni sono coperti da una polizza assicurativa di base, fornita dalla scuola pubblica. E’ possibile stipulare una polizza integrativa. Gli insegnanti ne daranno comunicazione all’inizio dell’anno scolastico.

 

Trasporto

Il Comune di Castel Volturno offre un servizio di trasporto. Le informazioni sono disponibili presso l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune.

 

 

La Scuola dell’Infanzia

Possono iscriversi i bambini dai 3 ai 5 anni. Saranno inseriti nelle sezioni seguendo una lista di disponibilità dei posti, dando priorità ai bambini più grandi iscritti in precedenza.

Il curricolo della Scuola dell’Infanzia ha come obiettivo lo sviluppo dei pre-requisiti necessari alla frequenza serena e proficua della Scuola Primaria e persegue tale finalità attraverso attività fortemente incentrate sul gioco e sulla socializzazione.

Le attività scolastiche cominciano alle 8.30 e terminano alle 16.30, dal lunedì al venerdì.

I bambini pranzano a mezzogiorno e i biglietti del Servizio Mensa sono erogati dal Comune con un contributo da parte delle famiglie proporzionato al loro reddito.

I bambini prendono parte alle attività pianificate dal corpo docente all’inizio dell’anno scolastico, che prevedono feste, giochi sportivi, escursioni e visite guidate.

 

La Scuola Primaria

La Scuola Primaria Italiana accetta alunni dai 6 ai 10 anni, ma i bambini che compiono 6 anni non oltre la fine d’aprile dell’anno successivo possono iscriversi alla prima classe. La Scuola Primaria Italiana prevede 5 classi:

  • un monoennio, la classe prima;
  • un primo biennio, le classi seconda e terza;
  • un secondo biennio, le classi quarta e quinta.

I nostri alunni seguono un orario scolastico di 30 ore settimanali, dalle 8.30 alle 13.30, tutti i giorni dal lunedì al sabato.

L’organizzazione scolastica è coadiuvata dal Consiglio di Circolo, un organo collegiale eletto in seduta plenaria all’inizio dell’anno scolastico, nel quale i genitori, gli insegnanti e il personale scolastico sono rappresentati dai loro membri. Il Consiglio di Circolo decide sull’organizzazione del tempo scolastico e dà approvazione a varie iniziative, come le escursioni o le attività extracurricolari.

La presenza di membri rappresentanti i genitori è garantita anche da un altro organo collegiale, il Consiglio d’Interclasse. I rappresentanti dei genitori, eletti in assemblea dai genitori stessi all’inizio di ogni anno, sono delegati a prendere parte ai Consigli d’Interclasse, formati da un rappresentante per ogni classe e tutti i docenti impegnati sulle classi parallele. Il rappresentante di classe è il primo anello nella catena d’interazione/comunicazione con le famiglie nella vita scolastica di tutti i giorni. Anche se non desiderate candidarvi come rappresentante, siete invitati a partecipare all’elezione e a tenervi in contatto con il vostro rappresentante.

Attraverso questo sistema organizzativo di genitori ed insegnanti, cerchiamo di focalizzare le esigenze degli alunni e della scuola e rispondervi produttivamente. Esso rappresenta un momento di partecipazione promotore di crescita e di apprendimento ed incoraggia il coinvolgimento diretto delle famiglie nella vita della scolastica.

 

Il Programma Educativo

Ogni anno, i docenti elaborano una programmazione educativa e didattica, specifica per ogni fascia di classi parallele, conforme alle direttive del Ministero ed orientata a rispondere alle effettive esigenze della nostra popolazione scolastica.

Ogni classe ha il proprio docente, detto “insegnante prevalente” se affiancato da un altro docente, o un “insegnante unico”, per tutte le materie (Italiano, Storia, Geografia, Studi sociali, Matematica, Scienze, Educazione all’Immagine, Educazione al suono e alla musica, Educazione motoria). La Lingua Inglese viene insegnata dallo stesso docente di classe se specializzato, o da un altro insegnante, uno “specialista”. Nella prima classe gli alunni usufruiscono di due ore di insegnamento della Lingua Inglese alla settimana, mentre dalla seconda alla quinta classe usufruiscono di tre ore.

Il Ministero della Pubblica Istruzione offre due ore settimanali d’Insegnamento della Religione Cattolica, che è una materia opzionale.

Alcuni laboratori sono attivati da altri insegnanti: un laboratorio linguistico ed un laboratorio informatico, che completano il tempo scolastico di 30 ore settimanali.

 

Attività curricolari ed extracurricolari: i Progetti

Ulteriori attività vengono programmate dai docenti durante l’anno scolastico, progetti promossi dalla nostra stessa scuola o finanziati con fondi statali destinati alla nostra Area, denominata “Area a rischio e a forte processo immigratorio”.

Infatti, il nostro territorio soffre numerosi disagi provocati dall’irregolare e continua fluttuazione della popolazione, persone provenienti da altri Comuni e da altri Paesi. Per questa ragione abbiamo la necessità di potenziare l’intervento formativo per i nostri alunni. Un costante monitoraggio delle loro capacità e dei loro bisogni ci pone in condizione di migliorare la nostra offerta in ordine agli obiettivi cognitivi e sociali dell’azione educativa e didattica.

Ogni anno, tra i progetti curricolari, la nostra scuola presenta il “Progetto Legalità”, che promuove la crescita e la preservazione dei valori democratici della società, sistemica ed interdipendente. Il progetto vuole offrire agli alunni significative esperienze d’apprendimento che contribuiscano a sviluppare la conoscenza, le capacità, i valori e le attitudini necessari alla loro partecipazione di cittadini nella nostra società multietnica e multiculturale. Questo progetto promuove la consapevolezza di regole e leggi quali regolatori della vita democratica e del rispetto delle diverse cultura ed individualità, educando i bambini a riconoscere le differenze come ricchezze e non come disuguaglianze.

 

L’opportunità degli alunni a partecipare ad attività extracurricolari è considerata un momento molto importante della loro vita scolastica. Il programma di attività fornisce loro incoraggiamento ed un’ulteriore guida all’apprendimento. Gli alunni stranieri possono trovare nuove occasioni per migliorare la padronanza della lingua italiana, incrementando le loro abilità cognitive e sociali. Infatti, l’acquisizione della lingua avviene in contesti comunicativi di senso che portano al bambino un superiore carico di significati. La sua partecipazione ai progetti extracurricolari, nei quali gioco, divertimento e amicizia sono più marcati che in altre attività d’apprendimento, lo rendono costruttore attivo piuttosto che ricevitore passivo di vocabolario ed informazioni. Inoltre, anche i genitori hanno un’occasione di crescita interculturale insieme ai propri figli.

 

Sono abitualmente offerte le seguenti attività:

Recitazione; Arte e artigianato; Giochi sportivi e Competizioni; Partecipazione di un gruppo rappresentativo della scuola al Festival delle scuole alla NATO.

 

Le attività si svolgono dopo l’orario scolastico, nel pomeriggio, dalle 13.30 alle 16.30, una o due volte la settimana, a partire dal mese di febbraio, e terminano a giugno. In quei giorni i bambini iscritti ai Progetti porteranno il loro pranzo da casa.

 

I nostri abituali appuntamenti:

a Natale: canti, danze, drammatizzazioni;

a Carnevale: feste in maschera;

nelle “Giornate della Legalità” (21/03 e 31/05): mostre di disegni e lavori sul tema;

al termine dell’anno scolastico: rappresentazioni, giochi e gare.

 

Valutazione

Gli insegnanti preparano una scheda di valutazione degli obiettivi raggiunti dall’alunno in ciascuna materia. Il comportamento dell’alunno costituisce anch’esso oggetto di valutazione come le altre discipline. I voti bassi, fino al 5, indicano inadeguatezza nel raggiungimento degli obiettivi; i voti dal 6 al 10 denotano un sempre più soddisfacente e pieno raggiungimento degli stessi. La scheda di valutazione è presentata ai genitori alla fine del primo e del secondo quadrimestre, generalmente a gennaio e a giugno.

I genitori possono ricevere informazioni sul rendimento e sul comportamento scolastico del proprio figlio negli incontri con gli insegnanti o fissando con loro un appuntamento.

I docenti sono disponibili a scuola, ogni martedì, dalle ore 14.30 alle ore 16.00, durante le ore che dedicano alla Programmazione Settimanale.

 

Frequenza

Ogni scuola elabora il proprio calendario scolastico all’inizio dell’anno.

E’ necessario garantire non meno di 200 giorni di scuola.

Generalmente le scuole aprono agli alunni la seconda settimana di settembre e terminano le attività didattiche la seconda settimana di giugno.

Ci sono alcuni giorni fissi di chiusura, date di festività religiose e civili: il 1° novembre, l’8 dicembre, le vacanze di Natale (circa due settimane), l’11 febbraio (Santo Patrono), le vacanze di Pasqua (circa una settimana), il 25 aprile, il 1° maggio, il 2 giugno.

Alcuni altri giorni di chiusura possono essere dati come ponte se una festività è vicina al fine settimana; la scuola può essere chiusa per lavori di manutenzione straordinaria o per misure sanitarie.

Quando un alunno si assenta per più di 5 giorni da scuola, deve esibire un certificato medico per essere riammesso in classe.

Nella Scuola dell’Infanzia, un bambino che si assenti per più di 30 giorni verrà depennato dall’elenco.

 

Auguriamo a voi una produttiva e gioiosa permanenza nella nostra scuola così come una grande soddisfazione lavorativa ai nostri insegnanti, i quali hanno scelto una delle più belle professioni: quella dell’educazione dei fanciulli.

 

 

 

 

 

 

 

 
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi30
mod_vvisit_counterIeri38
mod_vvisit_counterQuesta settimana192
mod_vvisit_counterScorsa settimana252
mod_vvisit_counterQuesto mese939
mod_vvisit_counterScorso mese1310
mod_vvisit_counterTotale10620

We have: 1 guests online
Tuo IP: 54.226.252.142
 , 
Oggi: Ott 23, 2014
Visitors Counter